Come Sovrapporre File Audio

Posted on by

In questa breve guida voglio insegnarvi a sovrapporre diverse tracce musicali in modo da far sì che se vogliate far suonare due suoni contemporaneamente riusciate a farlo. L’utilizzo delle guida può essere a fini di voler comporre una canzone se fate parte di un gruppo o a semplice scopo di divertimento. Il tutto è molto semplice e veloce. Non aspettatevi grandi prestazioni, ma il risultato è comunque soddisfacente.

Come prima cosa è necessario scaricare un programma da internet che si chiama Audacity. Vi consiglio questo perché è davvero semplice da usare e i risultati sono ottimi e garantiti. Inoltre il software in questione è gratis e occupa poca memoria. Dopo aver scaricato il programma e averlo installato fatelo partire, scegliete la lingua che preferite e dopo ciò potete incominciare a sovrapporre tutte le tracce che volete.

Una volta entrati cliccate su “progetto” e inseguito “importa audio”. A questo punto non vi resta che selezionare la prima traccia audio che volete sovrapporre e aprirla all’interno di Audacity. Come ben vedete potete già lavorare sulla traccia, ma visto che la guida vuole insegnarvi a sovrapporre due o più suoni dopo aver caricato la traccia rifate le stesse azione appena compiute in modo da caricare un secondo file audio.

A questo punto potete sentire come suona la sovrapposizione schiacciando col tasto destro sull’icona play (la freccetta verde) oppure se necessario inserite tutte le altre tracce che vi servono. Come potete notare tutti i file audio inseriti suonano contemporaneamente. Il tutto è molto semplice e veloce da fare come avete potuto notare.

Category: Guide

Come Sovrapporre Immagini con Photoshop

Posted on by

Ecco una semplice guida per sovrapporre due immagini in Photoshop con uno splendido effetto dissolvenza modificabile per adattarsi ad ogni occasione. Semplice e veloce, ecco come fare.

Questa guida è talmente semplice che la potrai applicare con qualsiasi edizione di photoshop (o un qualsiasi programma di photo editing a livelli) poichè utilizza funzioni basilari. Per prima cosa apri photoshop e carica la prima immagine. Ora apri anche la seconda immagine, selezionala tutta con l’apposito strumento e fai modifica-copia. Torna alla prima immagine e fai modifica incolla.

Dovresti avere due livelli separati con le 2 immagini. Seleziona il livello in alto e fai modifica-trasforma-scala (o ridimensiona) e modifica le dimensioni della fotografia in modo che sia grande come quella sottostante. Ora non ti resta che selezionare il 2o livello e poco sopra ridurre l’opacità portandola a circa il 50%, o un valore differente a seconda del risultato che vuoi ottenere.

Da parte all’opacità puoi anche specificare il tipo di fusione cambiandolo da “normale” ad un altro. Prova le varie tipologie per trovare quella che più si addice al tuo lavoro. Se vuoi sfumare i bordi dell’immagine in primo piano, selezionala con l’apposito strumento di selezione, fai click con il tasto destro sull’area dell’immagine e fai “sfuma”, imposta un valore di pixel che desideri e premi ok. Di nuovo click con il tasto destro e fai “inverti selezione”; ora premi il tasto canc. Ecco fatto.

Category: Guide

Computer e Porte – Informazioni Utili

Posted on by

I computer sono in continua evoluzione ma stanno anche diventando delle macchine che possono essere collegare un po’ a tutto: a partire dai dispositivi più esotici come navigatori satellitari (che hanno poco a che fare con i computer) per arrivare alle classiche stampanti.
Il problema è che per non c’è un unico cavo o un unico ingresso per collegare qualsiasi periferica al proprio computer. Ecco un elenco dettagliato delle porte che sono disponibili su pc, portatile e netbook.

USB
Partiamo dalla porta USB che è oramai presente su tutti i computer con meno di 12 anni. USB, acronimo di universal serial bus, nonostante i suoi anni è una tecnologia di una generazione nuova. L’universal serial bus è uno dei primi standard non legacy che consentono una comunicazione seriale con la possibilità di collegare periferiche senza dover riavviare il computer e senza dover installare, nella maggior parte dei casi, dei driver specifici.

Forse ai più giovani sembrerà una cosa scontata, ma prima di USB non si potevano collegare periferiche mentre il computer era accesso.
La prima versione USB 1.0 non ebbe molto successo, ma con la revisione 1.1 del settembre 1998 la velocità viene aumentata a 12 megabit al secondo che per l’epoca erano veramente molti.
Ora lo standard USB 1.1 è usato dai mouse o dalle tastiere USB, mentre per ottenere una velocità maggiore è stato introdotto nel 2000, USB 2.0 HiSpeed.

USB 2.0 consente di trasferire file ad una velocità di ben 480 MBit/s, qualcosa che era fenomenale più di 10 anni fa.
Nel frattempo sono nate ance delle porte dette micro-USB di tipo A e B che sono compatibili col protocollo 2.0 ma hanno un connettore più piccolo. Queste mini-USB sono presenti in perifieriche di piccole dimensioni come lettori MP3, fotocamere digitali, dischi esterni autolimentati…
Soltanto il 13 agosto del 2008 sono state rilasciate le specifiche di USB 3.0 che supporta le periferiche certificate per i precedenti standard ma che consente di raggiungere una velocità teorica di 4 Gb/s se il dispositivo supporta USB 3.0

VGA
La seconda porta è la porta VGA
VGA è il vecchio tipo di connettore per collegare proiettori, monitor o display esterni. Si tratta di un collegamento analogico, di vecchio tipo ma ancora utilizzato. Lo standard è stato introdotto nel lontano 1987 da IBM. Siccome è presente da molti anni, molti televisori moderni dispongono di un ingresso VGA, anche se piano piano sta per essere sostituito da interfacce più moderne.

FireWire
La terza porta è Firewire
Firewire, formalmente IEEE 1394, funziona similmente a USB ma sono state ratificate soltanto due revisioni: Firewire 400 e Firewire 800 (IEEE1394b).
La differenza fra le due versioni è semplice. la prima permette una velocità di trasmissione fino a 400 megabit al secondo mentre la seconda ha una velocità doppia rispetto alla prima.
Esistono anche diversi cavi e connettori per Firewire. Quello che usa un connettore a 4 pin e quello che adopera 6 pin.

Category: Guide

Come Sostituire Tastiera del Portatile

Posted on by

Ci sono molte ragioni per sostituire una tastiera portatile. Molto spesso sono malfunzionanti e i tasti non sono collegati come dovrebbero essere. Sostituire la tua tastiera è relativamente facile e consentirà di risparmiarti un sacco di soldi a lungo termine. Puoi trovare le tastiere di sostituzione ad un prezzo molto ragionevole in siti di aste e anche presso il mercato locale.

Prima di iniziare l’ apertura di un computer portatile e farlo periodicamente durante la sostituzione della tastiera. cerca sempre di toccare ferro. Si tratta di adempiere eventuale elettricità statica, che può rovinare la scheda madre.
Spegni il computer portatile. Scollega il computer portatile dalla parete e rimuovi il cavo di alimentazione. Rimuovi la batteria dal portatile, assicurandoti che si sbloccano i meccanismi di blocco di sicurezza prima di tentare di estrarla.

Rimuovi qualsiasi vite che sono messe per sostenere la tastiera. Sulla maggior parte dei computer portatili, c’ è una copertura che nasconde le viti. Le viti potrebbero essere strategicamente nascoste, per questo motivo ti consiglio di consultare il manuale prima di inizio.
Svita eventuali pezzi di plastica che potrebbero impedire la rimozione della tastiera; annulla lo snap le clip in plastica, che sostengono la tastiera in posizione. Utilizza un stuzzicadente per aprire le clip in plastica, questo aiuterà per evitare rotture accidentali.

Rimuovi delicatamente la tastiera, ma non rimuovere tutto. Smetti quando sei in grado di accedere all’ area in cui è collegato il cavo dati della tastiera.
Delicatamente scollega il cavo dati.

La vecchia tastiera è ora completamente rimossa.
Collega la nuova tastiera con il cavo dati premendo delicatamente il cavo alla porta.

Fai scivolare la tastiera nel portatile e sostituisci eventuali pezzi di plastica. Collega i connettori in plastica e mantieni la nuova tastiera in vigore.
Sostituisci le viti che tengono la tastiera e rimetti il coperchio sopra. Di solito, è sufficiente premere delicatamente su di essa e vedrai che scatta in posizione automaticamente.
Sostituisci la batteria e ricollega il cavo di alimentazione del notebook. Riaccendi il computer portatile e testa la nuova tastiera.

Category: Guide

Programmi per Masterizzare Gratis

Posted on by

Vediamo oggi un semplice tutorial per realizzare gratuitamente, come piace a noi, una compilation audio. I programmi per questo scopo sono veramente tanti in rete, ma noi oggi ci concentreremo su InfraRecorder, un software open source che non ha nulla da invidiare a Nero o Roxio Creator.

Innanzitutto procuriamoci il software al seguente link e nella sezione download scarichiamo l’installer (ha un peso di 3 mb). Una volta installato la schermata che ci troveremo davanti sarà questa:

Come potete vedere è tutto molto semplice ma allo stesso tempo il programma è molto completo. Volendo, ad esempio, masterizzare un cd Audio clicchiamo su Audio Disc, ci troveremo in una finestra molto simile all’esplora risorse di Windows; per aggiungere i brani dobbiamo trascinarli nel riquadro sottostante, una volta fatto tutto ciò clicchiamo l’icona nella barra in alto “Scrive la compilation su un CD”.

Le ultime cose da fare sono la scelta della velocità di scrittura (che dipende dal vostro masterizzatore), sono consigliate per evitare rischi di errori (dovuti alla presenza o meno di un buffer nel mmasterizzatore) le velocità ridotte; e la scelta di alcune opzioni come il salvataggio o meno del progetto o l’espulsione del disco.

Category: Programmi