Editor di Testo Linux

Posted on by

Linux è altrettanto adatto per l’elaborazione di testi, come qualsiasi altro sistema operativo. Ci sono molti ottimi programmi di elaborazione testi per Linux come AbiWord, KWord, KOffice e OpenOffice.org che non sono oggetto di questa guida.

Perché usare un editor di testo?

Un editor di testo è come un elaboratore di testi, senza un sacco di funzioni. Tutti i sistemi operativi sono dotati di un editor di testo base. Linux viene fornito con diversi. Il principale uso di un editor di testo è creare un file senza formattazione in modo che sia leggibile anche da altri programmi.

L’editor di testo “vi”

L’editor di testo più importante per Linux si chiama ‘vi’. Questo è un programma che viene da UNIX. Vi è una versione più recente chiamata ‘vim’ che significa ‘vi Improved’ (migliorato). Il problema di ‘vim’ o ‘vi’ è che sono molto complicati da usare. Dovete ricordare molte combinazioni di tasti per fare cose che altri editor di testo fanno in modo molto più semplice.

Lavorare con i ‘vi’

Creiamo un file di testo. Tipo:

$vi tryvi
Vedrete una linea di tilde lungo il lato sinistro e il nome ‘tryvi’ in fondo e [nuovo file]. Per scrivere qualcosa, è necessario premere ESC e il tasto ‘i’ (i per l’inserimento). Anche se non si preme ‘ESC-i’ di solito si ottiene lo stesso effetto dopo aver premuto alcuni tasti. Occorre abituarsi in modo da non finire per scrivere ‘ar John’ invece di ‘Dear John’.

Premere ESC + ‘i’ quindi digitare: ciao vi

Se per errore si è scritto jello vi o jello bi è sempre possibile cancellare con il tasto backspace.

Per salvare il file, è necessario premere il tasto ESC e poi il tasto due punti ‘:’ successivamente il tasto ‘w’ (scrittura)

Per salvare il file e uscire da vi, è necessario premere ESC, il tasto ESC due punti ‘:’ successivamente i tasti wq (scrittura, quit)

Per uscire senza salvare, premere ESC e il tasto due punti ‘:’ e poi ‘q’. Un messaggio richiede se si desidera salavare il lavoro appena eseguito.

Se si preme ESC ‘: ‘ q! ‘con un punto esclamativo, vi non salverà le modifiche.

Joe

Joe è un altro editor di testo più facile da usare. Per utilizzare ‘Joe’ digitare:
$joe tryjoe
Non vedrete la tilde come vi. La maggior parte dei comandi di Joe sono basati sui tasti CTRL-K e una terza chiave. La più importante di queste è CTRL-KH che lancia il cmando ‘aiuto’. L’aiuto vi mostra le combinazioni di tasti da usare con ‘Joe’.

La cosa più importante di ‘Joe’ è il concetto logico che si può iniziare a scrivere quello che si vuole.

Per salvarlo, premere CTRL-K-D. Per salvare e uscire, CTRL-K-X.

Per uscire senza salvare, CTRL-C, (senza la K).

Se volete vedere le altre caratteristiche di ‘Joe’, premere CTRL-KH.

Una caratteristica interessante di ‘Joe’ è che se si modifica un file esistente il file precedente viene salvato con una tilde alla fine, come ‘tryjoe ~’ che potrebbe essere molto utile in caso di errori.

Pico

‘pico’ è un altro semplice editor di testo. Se si digita:
$pico trypico
Potete vedere i comandi necessari in ‘pico’ specificato in basso. Si può iniziare a scrivere tutto quello che si vuole.

Per salvare il file, premere CTRL-o. Per salvare e chiudere o semplicemente per uscire, premere CTRL-x

Pico chiederà sempre se si è sicuri di quello che si sta facendo.

Category: Guide